Chemin De Fer

Chemin de fer è un gioco di carte da casinò che si gioca tra i giocatori e il banchiere.

Lo scopo del gioco è di avere una mano di carte il più vicino possibile a 9, senza superarlo. I giocatori fanno le loro puntate sul tavolo e il banchiere distribuisce due carte a sé stesso e ai giocatori.

I giocatori possono quindi scegliere di “prendere” una terza carta o “stare” con le prime due. Alla fine, la mano vincente è quella con il punteggio più alto, ma se il punteggio supera 9, le carte vengono contate come se avessero un valore di 0.

Chemin de fer al Casinò di Campione
Sabot Chemin de fer al Casinò di Campione
Chemin de fer dall'alto al Casinò di Campione

Regolamento.

 

Il Baccarà – Chemin de Fer si gioca con 6 mazzi di carte ed è disciplinato da una precisa regolamentazione. È bene però chiarire che per praticare il gioco non è necessaria alcuna conoscenza preliminare.

Qualsiasi cliente, anche totalmente inesperto, può sedersi al tavolo e affidarsi al croupier dichiarando di voler jouer selon la règle.
Potrà così essere indirizzato e tutelato in maniera scrupolosa e con la garanzia che ogni suo errore sarà evitato ed eventualmente ristabilito.

Il gioco ha inizio con la costituzione in banco di una somma che non può essere inferiore al minimo stabilito per il tavolo e consiste nel raggiungere il punto più elevato, il 9, mentre il 10 (o multipli di 10) è quello minimo, chiamato baccarà.
Il banchiere distribuisce alternativamente due carte al puntatore e due per sé: il punto si ottiene sommandone il valore e tenendo presente che dal totale ottenuto vanno sempre detratte le decine.
Le figure valgono 10 e non hanno pertanto alcun valore.
Una figura e un 9 daranno il punto 9, mentre due o tre figure formeranno il punto zero (Baccarà).

Un 7 e un 6 invece daranno, sommati, il punto 3 che si ottiene detraendo la decina. Ne consegue che il puntatore, che parlerà per primo, dovrà mostrare le carte abattage quando totalizzerà 9 o 8 e vincerà senz’altro il colpo qualora il banchiere, scoprendo a sua volta le sue, non abbia egli pure la battuta.
A parità di punto il colpo detto egalités, è nullo.
Il puntatore che abbia 7 o 6 resterà, dicendo semplicemente –NO; mentre avendo 5 è libero di agire a piacimento; con i punti 0, 1, 2, 3, 4, chiederà la terza carta che il banchiere dovrà dargli ove, scoprendo subito le sue carte, non abbia il 9 o l’8 di battuta.
Avendo 7 il banchiere non tira, mentre con 0, 1, 2, tirerà sempre.
Con gli altri punti si regolerà invece secondo il disposto della règle, circa la quale chiunque può chiedere consiglio all’impiegato.
La somma di denaro, messa in gioco dal banchiere, può essere giocata per la totalità da un solo giocatore o da vari di essi in compartecipazione ed in genere la precedenza spetta al puntatore più vicino alla destra del banchiere stesso.
L’Ispettore di servizio è a completa disposizione della clientela per ogni ulteriore delucidazione.

Storia chemin de fer

Chemin de fer, che in francese significa “ferrovia”, è un gioco di carte che ha avuto origine in Francia nel XIX secolo. Si ritiene che sia una versione del gioco di carte italiano Baccarat, ma con alcune differenze nelle regole. Il gioco divenne molto popolare tra l’aristocrazia francese e poi si diffuse in tutta Europa e in America. Durante la Belle Époque, il gioco era particolarmente popolare tra le persone benestanti e celebrità come Winston Churchill e il re Edoardo VII del Regno Unito. Oggi, Chemin de fer è ancora un gioco di carte popolare nei casinò di tutto il mondo.

Curiosità dello Chemin de fer

Ecco alcune curiosità sul gioco di carte Chemin de fer:

A differenza di altri giochi di casinò, come il blackjack, non ci sono regole fisse per il banchiere sulla presa della terza carta. Il banchiere può prendere o stare a seconda delle regole della casa o delle sue preferenze personali.

Una variante del gioco, chiamata “Banque”, prevede che il banchiere giochi contro un singolo giocatore invece di una tavola intera. In questa variante, il banchiere può prendere o stare a seconda delle sue due carte iniziali.

Nel gioco di Chemin de fer, i giocatori possono fare una scommessa “à cheval”, il che significa scommettere che due carte avranno lo stesso valore. Ad esempio, un giocatore può scommettere che la mano del banchiere avrà due 8.

Il famoso film di James Bond “Casino Royale” presenta una versione del gioco di Chemin de fer, anche se la versione del film presenta alcune differenze rispetto alle regole tradizionali.

Il gioco di carte Chemin de fer è stato menzionato in diversi romanzi di Charles Dickens, tra cui “Grandi speranze” e “David Copperfield”.